Secondo posto per Vettel in Canada

Il Gran premio di Canada finisce col secondo posto per Vettel, il quale nelle prove si era guadagnato la pol position dopo 10 mesi. Il ferrarista parte e finisce primo in pista. Una sbavatura del tedesco in una curva gli fa tagliare la strada a Hamilton che stava arrivando. Il fatto messo sotto “Race Control” da Vettel 5 secondi di Penalità. Secondi sufficienti per l’inglese per stargli dietro e vincere comunque la gara.

Vettel furioso non parcheggia nemmeno la macchina nel posto adibito alle premiazioni e si dirige nei box. Forse non voleva nemmeno partecipare alle premiazioni per l’ingiusta punizione secondo lui. Poi convinto a partecipare con l’amaro in bocca.

Perché il secondo posto per Vettel?

Vettel taglia una curva perché perde il controllo della monoposto, che va sopra l’erba, quando rientra non ha molto spazio di asfalto per riprenderlo, quindi difficile che lo abbia fatto apposta secondo interpretazioni dei cronisti. I commissari della FIA non sono stati dello stesso parere. Un altro motivo che ha alimentato le polemiche è che un caso analogo successe a Hamilton nel 2016. Il quale tagliò la strada a Verstappen e non fu sanzionato. Lo stesso Ferrarista via radio commenta che non avrebbe avuto la possibilità di fare altrimenti.

La Ferrari da ragione al pilota tedesco e fa ricorso anche se sembra non avrà ripercussioni. Il Cavallino vuole dare un segnale forte, tanto quanto quello che ha dato in pista. In altre parole finalmente abbiamo una macchina che corre come le “frecce argento“. Infatti il tedesco domina la gara, dietro di lui c’è Hamilton che lo sopraggiunge ma mai pericoloso per un attacco diretto, sopratutto dopo la penalità che da il secondo posto per Vettel. Per Le Clerc i piani cambiano durante la gara e questo purtroppo non lo fanno arrivare alla coppia di testa, forse fosse rientrato qualche giro prima per cambiare le gomme da “Medium” ad “Hard” sarebbe andato ad attaccare Hamilton, ma la storia non si fa con i se e con i ma e lui con molta umiltà dice di essere comunque contento e che poteva fare meglio nelle qualifiche.

Segui tutte le notizie di Sport

Parte dell'immagine tratta da Youtube.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter
YouTube
LinkedIn
Instagram