Incidente a Venezia, Nave da Crociera urta riva e un battello

La Nave da Crociera MSC fuori controllo per un avaria al motore urta riva e un battello, il “River Countess”. L’incidente a Venezia fa sorgere numerose polemiche ormai già aperte da anni.

Uno dei primi Week-and di sole dopo tanta pioggia parte male a Venezia, dove un transatlantico da più di 60 mila tonnellate alle 8:30 di domenica mattina perde il controllo. La causa sembra un avaria al motore, il capitano in una mossa disperata fa calare le ancore per deviare e rallentare la nave. Il gesto pare abbia sventato il peggio, salvando numerose vite. Infatti a qualche decina di metri sulla direzione della nave c’è una fermata dei taxi acquei molto frequentato.

Nonostante la manovra l’impatto è inevitabile. La nave striscia addosso la riva infilandosi tra essa e un battello ormeggiato, l’arrivo della nave è impressionante come si vede nei vari video. La gente a terra che ha fatto a tempo a scendere dalla “River Countess” scappa lungo la riva. Sfortunatamente trova un cancello chiuso e deve correre indietro contro la nave da crociera affiancata che urta riva e un battello. Momenti di panico, passeggeri e operatori corrono avanti e indietro per scappare dal pericolo incombente.

Il tutto si risolve solo con qualche ferito dovuto all’urto, il peggio è scampato. Ora restano i danni e le polemiche, che a Venezia sono da anni in voga per il passaggio dei “Mostri Marini” che fanno il saluto a Venezia e portano un indotto di 500.000 Euro al giorno, come viene riportato  a “Mattino 5“, ai Veneziani.

Ecco l’impressionante video de l’incidente a Venezia, Nave da Crociera urta riva e un battello

Il dilemma è preservare Venezia o preservare la sua Economia.

Le Grandi navi da Crociera che passano a Venezia creano soggezione, facendo scalpore sia a passeggeri che a turisti a terra, aumentando la voglia dei turisti a fare un viaggio del genere, portando numerosi introiti nelle casse delle compagnie navali e Veneziane. Tutto ha un prezzo, oltre al pericolo di un eventuale incidente a Venezia dalle proporzioni probabilmente catastrofiche, per ovvi motivi di dimensioni dei transatlantici c’è anche un discorso di onde provocate degli stessi, i progetti per scavare nuovi canali dedicati e l’impatto elettromagnetico che minano l’integrità della città marinara.

Segui anche le ultime News

Parte delle immagini tratte da Youtube.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
Facebook
Twitter
YouTube
LinkedIn
Instagram